Mater semper (in)certa est: chi sono i genitori di Qui, Quo e Qua?

Oltre al mistero insoluto di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, ovvero: “Che cosa si nasconde nella borsa delle donne?”, proviamo a affrontare oggi un mistero altrettanto oscuro, ovvero quello dell’albero genealogico di Paperopoli: “Perché Qui, Quo e Qua vivono con lo zio Paperino e non con i loro genitori?”

E’ nel 1937 che Paperino riceve una lettera dalla sorella Ella che gli annuncia l’arrivo dei tre che, dice lei, si fermeranno per un po’ dallo zio generoso.

Tutti sanno, infatti, che i tre paperotti sono i nipoti dell’irresistibile Donald Duck, aka Paperino. Ma la cosa che tutti noi ci siamo sempre chiesti e che rimane poco chiara è: chi diavolo sono e che fine hanno fatto i genitori di Qui, Quo e Qua?

Dicevamo che la sorella di Donald Duck scrisse al fratello, giustificando l’arrivo dei tre con l’impossibilita del padre naturale di badare ai piccoli a causa del fatto che un fuoco d’artificio gli fosse esploso sotto… la sedia (!).

In realtà Ella non si attribuisce la maternità dei tre o, comunque, non è certo che la mamma sia proprio lei (Ella potrebbe essere benissimo una zia), fatto sta che dichiara che a causa delle condizioni precarie del padre i tre starebbero meglio a casa dello zio.

Quest’ultimo, naturalmente, accoglie i nipoti, constatando immediatamente che sono tre discoli e che combinano continuamente guai.

Su nessun numero della seria figura, però, il nome della mamma dei paperotti e anche chi si è cimentato con l’albero genealogico di Paperopoli non trova pace.

Insomma, come in quasi tutti i classici Disney, anche qui Mater Semper (in) certa est.

Fatto sta che nel 1942 Donald Duck, forse anche per togliere tutti da queste incertezze (o imbarazzi?) adotta ufficialmente i paperini.

Alcuni hanno associato l’adozione da parte dello zio alla morte dei genitori naturali dei piccoli (che, per inciso, avrebbero oggi oltre 80 anni).

Ci sarebbe anche chi sostiene che, vista l’irruenza dei tre teppisti, dopo il periodo di ospedalizzazione del padre che aveva portato all’allontanamento da casa, i due (mamma e papà) si siano dati alla macchia, lasciando la patata bollente allo zio.

La buona notizia è che, negli anni, i tre scellerati dimostrano che, oltre a essere molto vivaci e impegnativi, stanno tramutandosi in adorabili giovani marmotte.

E ognuno dei tre sfoggia personalissime e uniche doti che li connoteranno fino ai nostri giorni e che serviranno anche a salvare lo zio da situazioni davvero paradossali: il coraggio (Qui), l’impulsività (Qua) e l’intelligenza (Quo).

Ora non ci resta che capire – e questo davvero me lo sto chiedendo da quando ero ancora una bimbetta con il moccio al naso…

Chi diavolo era Qui? E Quo? E Qua?

Chi detiene la risposta si faccia avanti…


8 risposte a "Mater semper (in)certa est: chi sono i genitori di Qui, Quo e Qua?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...