13 buoni motivi per visitare Lisbona (anche in pochi giorni)

Finiti i tempi dei supplizi dei miei diari di viaggio… ecco 13 buoni motivi per acquistare un biglietto e volare a Lisbona.

Basta un volo low cost e una pensioncina preferibilmente in zona città vecchia (quartiere Rossio, Baxia, Bairro Alto e il Chiado) anche soltanto per due notti e il gioco è fatto.

Lisbona è.una città giovane, vivace, dai colori intensi e abitata da persone che ti sorprenderanno.

Ecco i 13 buoni motivi per visitarla:

1- A Lisbona splende il sole per oltre 260 giorni l’anno. Sarà comunque bello vederla anche sotto la pioggia perché sperimenterai la scivolata sui pavimenti dei marciapiedi in ceramica!

2- Potrai gustare il bacalhau nelle sue 366 versioni diverse. Si dice che ne è prevista una per ogni giorno dell’anno, incluso il 29 febbraio degli anni bisestili.

3- Prendere un tram a Lisbona non è come da noi. I tram si inerpicano sulle colline e passano talmente a filo delle case da sembrare entrarci dentro! Scoprirai così i vicoli dell’Alfama con i panni stesi sui balconi e le case arroccate sulla collina. Un’atmosfera caotica e al tempo stesso inafferrabile.

4- I suoi Belvedere nella città alta lasciano senza parole. Che tu la ammiri di giorno o al tramonto, rimarrai stupito dalle sfumature del cielo, del fiume Tago e delle case e delle piazze sottostanti.

5- Le.delizie del palato sono molte: le vetrine delle pasticcerie sono zeppe di dolci. Segnalo I pastéis de nata, anche chiamati pastéis de Belém, dolci tipici a base di uova, latte e cannella e le bola de Berlim, dolci deliziosi ripieni di crema.

6- Dal punto di vista architettonico è splendida: grandi piazze, quartieri arroccati sulle colline, palazzi bellissimi decorati con azulejos pavimentazioni superlative, aree pedonali vastissime.

7- Le splendide azulejos (piastrelle decorate) decorano non solo i muretti dei belvedere, ma anche intere facciate delle abitazioni.

8- Ah, le tascas! Sono locali modesti gestiti da famiglie portoghesi, dove si mangia benissimo e non si paga molto: non appena ti sarai seduto, senza nemmeno che tu lo chieda, ti saranno serviti un sacco di antipasti come le olive nere, formaggio di capra e crocchette di patate e baccalà. Se hai dei bimbi li vizieranno in ogni modo, dando loro dolcetti e giochini senza neanche chiederti il permesso.

9- Ti potrà capitare di andare alla ricerca di candeline per una torta di compleanno per l’intera giornata. Potrà succedere che tu non le trovi. Un commesso di un supermercato ti regalerà due candele da processione santa con incisi i numeri che ti occorrono dicendoti in tono perentorio che si tratta di un regalo e di non mostrarle alla cassiera. Queste cose succedono soltanto nel sud del mondo.

10- La ginjinha. Parliamone. Si tratta di un liquore a base di amarene, zucchero, acqua e cannella. La sua peculiarità è di essere servita in un bicchierino di vetro, ma anche in uno di cioccolato (al latte o bianco) che addolcisce l’animo a fine cicchetto. Ci sono locali microscopici specializzati quasi esclusivamente in ginjinha a poco meno di 2 euro a bicchiere.

11- Il bicchiere di porto a fine pasto. Adesso sembra che io abbia trascorso le giornate a Lisbona a tracannare alcolici, ma non è così. Spesso il bicchiere di porto ti sarà offerto a fine pasto, soprattutto se ti trovi in una tasca dove nel menu figurano magari soltanto due o tre piatti del giorno, ma in cui ti sei intrattenuto a parlare con il gestore o i commensali.

12- Il centro lo giri davvero a piedi o con mezzi di fortuna. Se ti stanchi delle salite e delle discese puoi noleggiare un monopattino a motore, prendere un bus, un tram o un taxi a prezzi davvero ragionevoli.

13- Se parli inglese o portoghese ancora meglio. Ma con il tuo italiano tutti ti capiranno e anche tu non avrai particolari problemi a capire la gente del posto.

Insomma, ancora qui? Prenota il tuo viaggio a Lisbona!


10 risposte a "13 buoni motivi per visitare Lisbona (anche in pochi giorni)"

  1. Ci sono stato e vorrei ritornarci di nuovo. Anche mio figlio Claudio proprio oggi mi diceva la stessa cosa. E mi ha chiesto: -Pà, secondo te cos’ha il Potogallo (e Lisbona che attira) e affascina?-. E così gli ho risposto:-La luce.- Aggiungo che ci andai due anni fa a fine maggio e forse la luce cambia coi mesi o forse è sempre così, un paese illuminato dal cielo, dal mare e dagli abitanti.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...