Bambini che odiano il mini club

In principio fu il Club Med.

La visione era quella di offrire un servizio completo rivolto alle famiglie in vacanza: degli amabili animatori si prendevano cura dei bambini lasciando ai genitori l’opportunità di rilassarsi in tutta tranquillità sapendoli in buone mani per qualche ora al giorno.

La proposta, infatti, comprendeva principalmente attività ludiche e sportive in determinate fasce orarie. Ragazzi e ragazze giovani, belli, prestanti e sempre sorridenti si occupavano dei bambini e questi si divertivano pure.

Obiettivamente… il paradiso!

Mentre all’inizio era una roba d’élite, oggi il mini club si é imposto come la costante di ogni singolo villaggio, hotel, campeggio e pensione di tutto il mondo.

Le attività proposte si sono centuplicate e le fasce orarie dilatate: puoi lasciarli al mini club praticamente dalla mattina alla sera!

Così, grazie a quei geni del mini club, l’obiettivo è centrato:genitori finalmente liberi di farsi gli affari propri e bambini indipendenti e tremendamente felici (a un certo punto della vacanza ci si chiede persino perché ce li sia portati appresso!).

Eppure un’insidia si può nascondere dietro l’angolo. Questo succede quando i bambini che hai con te sono bambini che odiano il mini club.

Il bambino che odia il mini club odia tutte le attività proposte, anche se si tratta di Nutellate, gare di aquiloni e giri in mongolfiera, ma odia anche gli altri bambini e odia principalmente e soprattutto gli animatori.

Non appena quelli si avvicinano il primo giorno il bambino li guarda con aria perplessa come a dire: “E chi sono ‘sti marziani?” e non ha tutti i torti, a giudicare dell’espressione idiota, dal sorriso tirato e dalla voce squillante dei bellimbusti.

Nella migliore delle ipotesi il bimbo si volta dall’altra parte. Ma potrebbe anche reagire alla richiesta di questi dandosi alla fuga o, peggio ancora, strillando o prendendoli a brutte parole.

Perché l’animatore, bello o brutto che sia, è percepito come colui che lo terrà distante da mamma e papà. E a nulla serviranno i sorrisi, le promesse di divertimento, le leccornie offerte… il bambino non si schioderà dall’ombrellone.

La mamma, imbarazzata e a disagio perché il suo bambino non è spensierato e socievole come tutti gli altri, manterrà i nervi saldi e cercherà di convincerlo in ogni modo (anche con promesse assolutamente bieche o con ricatti irripetibili. Persino con dei lievi calci negli stinchi).

Niente da fare.

Peggio ancora sarà provarci il giorno successivo. Se il bambino ha decretato che odia il mini club lo odierà per tutta la vacanza e sempre di più. Ogni tentativo di coinvolgimento sortirà l’effetto opposto!

Il farabutto sarà disposto a seguire mamma e papà in qualsiasi attività o escursione fuori porta, persino senza lamentarsi, pur di non unirsi al gruppo.

Ai genitori non resterà altro da fare che guardate con sadismo il proprio cucciolo e prendere coscienza della sua assoluta incapacità di socializzare e di dimostrarsi spensierato come tutti i bambini sanno essere.

I poveri tapini (mamma e papà, intendo) realizzeranno presto che per loro ogni occasione di relax e riposo è svanita con il rifiuto del mini club.

Smadonneranno non poco, portandosi appresso il proprio bimbo in ogni istante della giornata e della serata ( perché lui, ovviamente, manco alla baby dance serale vorrà partecipare).

E la vista degli altri genitori che sorseggiano drink o si godono il proprio libro sotto l’ombrellone -quelli con i figli al mini club- causerà loro un certo bruciore di stomaco per tutta la vacanza.

CLOSING:

Rapidamente va a finire che i genitori medesimi detestino il mini club. Saranno loro stessi a mandare a quel paese gli animatori, già il terzo giorno!


6 risposte a "Bambini che odiano il mini club"

  1. Ok ok. Sarei io l’unica mamma degenere che manda i bambini al mini club?
    che male C’è? Loro si divertono e io tiro il fiato… Anziché dedicarmi a gare di nuoto e castelli di sabbia dalla mattina alla sere. Il tempo che rimane è tutto nostro, mangiamo insieme, ci riposiamo e diamo il meglio di noi, perché ognuno si è dedicato il suo tempo. Che male c’è?
    Da piccola io lo detestavo, però i miei rgazzi lo amano. Siamo persone diverse!
    Ciao Gi

    Piace a 1 persona

  2. Quanta saggezza nelle tue parole, gi!!!
    Personalmente i miei bimbi hanno sempre odiato il mini club. Forse non è solo questione di voler stare con mamma e papà…. E’ più il fatto di non volersi sentire omologati. Diciamoci la verità…. Sono incasellati tutto l’anno in attività imposte loro da educatori, genitori, insegnanti…. almeno in vacanza lasciamoli liberi di decidere quello che hanno voglia di fare…. Fosse anche annoiarsi o leggersi un libro!
    ti abbraccio

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...