L’antefatto è il seguente Gisella si reca per qualche giorno all’estero, insieme alla sua allegra famiglia. Un viaggio nel nord Europa, di pochi giorni, in macchina (‘na sfacchinata…). Per scelta e anche un po’ per sfiga, si prende una pausa dal mondo virtuale e approfitta solo di tanto in tanto di qualche area wi fi, con connessioni piuttosto traballanti peraltro, per dare una sbirciatina ai commenti del blog e al suo profilo facebook.

Mentre lei scorrazza per il nord Europa, i suoi genitori, ben più avvezzi alle calde temperature e a vacanze all’insegna della caciara, si sono concessi una crociera nel Mediterraneo.

In concomitanza, forse soltanto qualche ora prima della sua partenza, Gisella, anzi Mammagisella (ogni tanto mi confondo anch’io…) invia un articolo al sito www.allattando.it, che contiene un’intervista a sua mamma in qualità di donatrice di latte (sì, mia mamma negli anni ’70, mentre allattava il suo primogenito, è stata Mamma di Latte anche di un altro bebé – ndr).

Per capirci. La mamma di Gisella è un tipo alquanto bizzarro. Donna dalla vitalità smisurata e dalla personalità marcata, non è assolutamente interessata a questioni virtuali, social o tecnologiche. Suole rispondere alle telefonate per la pubblicizzazione di  Sky con la seguente risposta: “Sa cosa c’è di meglio di Sky? Una bella pedalata in bicicletta!”. Per questo motivo sa solo sommariamente cosa sia Internet, ha sentito parlare di facebook ma ne ignora l’utilità e sostiene che non aprirà mai un suo profilo. Gira ancora con il vecchio cellulare Nokia (quello che non scatta manco le foto, per intenderci) in borsetta e il più delle volte lo tiene spento.

Il papà di Gisella, invece, non disdegna le questioni virtuali. Ha un profilo facebook su cui passa, credo, diverse ore al giorno e legge ormai le notizie di attualità sul web. Comunica con parenti e amici attraverso la rete. Sostiene, ma solo se provocato, di leggere anche i post di sua figlia (ma non è vero, ne ho la prova).

Bene.

Al rientro in Italia, ieri sera, Gisella, che pensava ingenuamente fosse tutto rimasto come prima, si rende irrimediabilmente conto che… Sua mamma è sui Social! E’ incredibile!

Su facebook, e non solo, imperversano sue fotografie della vacanza in crociera che la ritraggono, nell’ordine: alla cena di gala con il marito, a un’improbabile lezione di zumba in palestra, all’escursione sull’isola di Mykonos, durante un aperitivo con le amiche sulla nave e in piscina.

Ovviamente lei non è taggata, perché per il web non esiste, ma… La realtà ha risvolti davvero kafkiani: lei sui social non vuole esserci (non sa di esserci), ma c’è già! Chi ha pubblicato le foto è evidentemente qualche compagno di viaggio che ha taggato, invece, il suo consorte, in modo che lei le possa vedere.

Oltre alle foto, su facebook, campeggia anche  il link all’intervista di Allattando, con tanto di foto in primo piano (sì, certo, la foto l’ha concessa Gisella, ma le fa davvero un effetto strano vederla in rete, così, sul display dello smartphone) e di commenti.

Insomma Gisella e Mammagisella sono sbalordite dall’evento: quando trovi tua mamma sui Social (e mai avresti pensato potesse accadere) ti rendi conto che il mondo è davvero cambiato. E non poco…

La cosa che spiazza di più è l’enormità di like ricevuti e anche di commenti di amiche che, a differenza di lei, la rete la popolano eccome. Tante, tante dimostrazioni di affetto e di simpatia da parenti e amici vicini e lontani.

Evidentemente, in rete, tanti la stavano aspettando.

Il che, per una persona che in rete non sa nemmeno di esserci, è un fenomeno sociologico niente male!

Lei, infatti, al momento, è ancora ignara di tutto ciò.

Epilogo. Gisella e suo fratello si stanno chiedendo come fare a illustrare lo strano fenomeno alla loro mamma. Più che altro si chiedono se riusciranno a farglielo capire. Dubitano, in effetti.

Molto probabilmente faranno finta di niente e la lasceranno alle sue pedalate in bicicletta.

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

 

 

Annunci