befana

Non la posso vedè. Da sempre.

Sarà che si porta via tutte le feste, che fin da piccola la vedevo come una figura che non mi convinceva del tutto, che il giorno dopo si tornava a scuola…

Quando eravamo piccoli, io e mio fratello, appendevamo una calza delle nostre la sera e la mattina seguente la trovavamo piena di caramelle, torroncini, cioccolatini e anche qualche mandarino. Nostra mamma cantava: “La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte, col cappello alla romana, viva viva la Befana!”. E tutto finiva li.

Oggi che sono mamma ho cercato di riproporre ai miei bimbi questo modello di Befana ma, ahimè, la pubblicità in tv ha avuto la meglio: allo scoccare della mezzanotte del 25 dicembre, tutte le pubblicità fino a un minuto prima inneggianti al Natale si sono tramutate in pubblicità con oggetto la calza della Befana. Calze di Frozen, calze di Barbie, calze di Cars, calze di Spiderman e chi più ne ha più ne metta.

Eh già, la calza non è mica più quella di tutti i giorni, come ai nostri tempi (i più ingegnosi attaccavano la calzamaglia, così ci stava più roba): è una calza preconfezionata, che si acquista al supermercato. Qualsiasi bambino lo sa. E non contiene soltanto leccornie, ma anche giochi e giochetti, sticker e bamboline. Come se le nostre case non fossero strapiene di giochi, dopo queste festività…

Mi oppongo da sempre alla calza di nuova generazione, ma immancabilmente ne riceviamo ogni anno.

E allora tutti gli anni conservo le calze di nuova generazione, vuote ovviamente, nello scatolone delle decorazioni natalizie. Quest’anno ho proposto ai bimbi di andare in cameretta alla ricerca di una calza delle loro da appendere. Ho acquistato delle leccornie per riempirgliele. Ho addirittura suggerito che potevano usare delle calzemaglie per ricevere più roba. E loro?

Hanno detto “no”..

Siamo giunti al seguente compromesso: ok per la calza vuota appesa la sera alla vecchia maniera, ma che fosse una di quelle di ultima generazione dell’anno scorso. Perché quelle son più belle. Quindi adesso mi tocca correre giù in cantina ad aprire il pacco delle decorazioni natalizie.

Credo si tratti di un ottimo ed equilibrato compromesso fra generazioni diverse…

Tanto, poi, le calze di Frozen, di Peppa e di Cars le riceveranno lo stesso, domani…

Annunci