Vacanza on the road con bimbi al seguito. Come organizzare i bagagli

Lo so. Sembreremo dei pazzi, ma anche quest’anno partiremo per un avventuroso viaggio on the road con bimbi al seguito nel nord Europa.

Essendo i pargoli la maggioranza nella nostra famiglia –  3 marmocchi contro 2 adulti – il viaggio sarà solo parzialmente all’avventura (nel senso che alcuni pernottamenti li abbiamo già prenotati in partenza) e, sicuramente,  ritagliato sulle loro esigenze di piccoli viaggiatori.

Quello che mi interessa riportare in questa sede non è né l’itinerario che affronteremo,  di cui non ve ne pò fregà de meno, né il dettaglio dei nostri ascolti musicali in auto, ai quali senz’altro sarete interessati ma a cui dedicherò un approfondimento magari più avanti,  bensì l’argomento cardine di ogni partenza in automobile, ovvero: come organizzare i bagagli nell’abitacolo evitando litigate furiose prima e durante il viaggio e isterismi che, nei casi più estremi,  possono condurre persino al divorzio.

Essendo in tanti, noi disponiamo di un furgone a sette posti e, per fortuna, lo spazio non ci manca. Tanto spazio, però, è occupato dai seggiolini, pertanto, come bagagli, prediligiamo i borsoni morbidi che si possono comodamente ficcare sotto i sedili e meglio schiacciare nel bagagliaio, rispetto a trolley o valigie rigidi e delle grandi scatole di plastica a tema.

Quali sono gli altri segreti per facilitarsi la vita in caso di viaggio on the road con bimbi e quindi quintalati di roba – a seguito?

PREPARARE BORSONI TEMATICI

Il viaggio in macchina permette di allargarsi un po’ con i bagagli. Perchè non organizzare le valigie per “temi”, in modo da sapere sempre dove sono i vari oggetti e sistemare con più facilità le cose che ci occorrono sia all’arrivo sia al ritorno?

  • Un borsone per ognuno di noi, contenente abbigliamento e calzature. Ognuno ha il suo, ad eccezione di Chicchi e Paco, i due gemelli che, essendo abituati a condividere tutto, condividono pure il borsone, con un’unica evidenza: a destra le cose di Paco, a sinistra quelle di Chicchi. Per tutte le informazioni relative alla preparazione della valigia dei bimbi, clicca qui.
  • Un beauty case per tutti: shampoo, balsamo, bagnoschiuma, kit per la cura delle unghie, cotton fioc, spazzolini, dentifricio, deodorante, spazzola, burrocacao. Trucchi per la mamma (concedeteglieli)
  • Una borsa per gli electronics: macchina fotografica, videocamera, caricatori vari
  • Una borsa spiaggia: teli mare poco ingombranti e pareo, costumi, cuffie, creme solari, libri e riviste, braccioli e salvagenti, salviettine
  • Una borsa cattivo tempo: per chi va al nord e, come nel nostro caso, spesso si troverà ad affrontare vento o acquazzoni improvvisi, è snervante andare a cercare i k-way in ogni borsone. Meglio predisporre un borsone unico contenente cappellini e k-way per tutti, da tirare fuori dall’auto all’occorrenza

PREDISPORRE I KIT “SEMPRE PRONTI”

Quelli che chiamo i kit “sempre pronti” possono essere preparati prima della partenza e lasciati così anche al rientro a casa. Si tratta di piccoli contenitori o sacchetti contenenti oggetti a tema da usare in viaggio o anche quando si è a casa propria.

  • Il kit pronto soccorso: per gli indispensabili per bimbi (ma anche adulti) leggi qui
  • Il kit casa: utile per le vacanze in casa ma anche in camping o B&b: scotch normale e di carta, spago, sapone di marsiglia, mollette da bucato, forbici, ago e filo
  • Il kit “cazzeggio”: contenente l’occorrente per il “cazzeggio” di ognuno. Cruciverba, Sudoku, pennarelli e fogli, giochini vari per i più piccoli

MAI E POI MAI SENZA

  • Una borsa frigo da tenere costantemente in macchina con gli alimenti: biscotti, frutta, snack, acqua, caramelle. In aggiunta: tovaglioli di carta, un coltello. Normalmente la borsa viene ficcata sotto i piedi della mamma che,  dal sedile anteriore, elargisce cibo e acqua a ripetizione ai piccoli affamati sul sedile posteriore e al grande affamato al posto di guida. La mamma usa la borsa, il più delle volte, anche per rinfrescarsi i piedi!
  • Un sacchetto spazzatura da viaggio in cui collocare le peggiori immondizie prodotte
  • Una cartellina di plastica contenente documenti dei vari membri della famiglia, carta di credito per effettuare il pagamento dei pedaggi, cartine autostradali (per i nostalgici della carta…) appunti vari circa indicazioni di viaggio, hotel, posti da vedere, ecc…

IL TOCCO DI CLASSE – *novità dell’estate *

Se il viaggio è on the road e quindi prevede varie tappe per i pernottamenti, ho ideato una novità a prova di bomba per quelle tappe mordi e fuggi di una notte soltanto, ovvero:

  • La borsa mordi e fuggi è una borsa morbida, anche di quelle in stoffa che usiamo per andare a far la spesa, che sarà collocata, vuota e piegata, in un angolo ben visibile e facilmente accessibile dell’auto (per la serie: non sotto il tappetino del sedile posteriore sul quale abbiamo collocato 3 valigie e diciotto pacchettini). Al fine di non tirare giù dall’auto i borsoni di tutti i viaggiatori, prima dell’arrivo la mamma preleva un cambio completo dal borsone di ogni esploratore, unitamente al pigiama di ognuno e colloca nella borsa, insieme a questi,  il kit casa, il kit cazzeggio e il beauty case. In questo modo è possibile evitare la scena, sempre raccapricciante, del capofamiglia che si carica tutti i borsoni in spalla e smadonna alle volte anche per diversi km, per raggiungere – s u p e r s u d a t o – la struttura in cui si trascorrerà la notte. Immaginate, invece la scena in cui la capofamiglia scende leggiadra dall’auto insieme al suo consorte e ai suoi piccoli compagni di viaggio, con la sua borsa a tracolla e un unico borsone (tipo quello blu dell’Ikea) contenente  l’occorrente per trascorrere la notte.

Pronti per partire?

Enjoy!

 


7 risposte a "Vacanza on the road con bimbi al seguito. Come organizzare i bagagli"

  1. utilissimo e super invidia! a me dell’itinerario mi frega 😛 voglio tutti i dettagli (mi sono fatta mezza Francia on the road con bimbo 3enne e mezzo e bimba di 10 mesi e vorrei tanto tornare a farlo il prossimo anno ma saranno tre tra i 6 anni e l’anno e mezzo!!

    Piace a 1 persona

    1. In effetti l’ itinerario è quello. Adesso ti sto scrivendo da Vannes, Bretagne. I pupi sono tre. Fra i due ai sei anni. Per ora il metodo funziona… ma sono a soli tre giotni dalla partenza. Al ritorno ti racconterò.

      "Mi piace"

    2. Ciao Carissima, siamo rientrati e sto elaborando i dettagli dell’itinerario!
      In effetti la meta era proprio la Francia! La parte alta, la Bretagne per l’esattezza!
      Bilancio positivissimo. L’unico errore che non ripeterò mai più è stato quello di lasciare un paio di giornate (a cavallo di ferragosto, poi!) scoperte da prenotazioni e con i bimbi al seguito questo è un errore madormale. Quelle due notti ci sono costate care e, soprattutto, abbiamo avuto paura di dover dormire in macchina!!! A brevissimo l’itinerario, quindi!
      Baci

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...