E oggi non parlo di bambini

Purché rimaniamo come pecore e agnelli

Qualche anno fa, con l'avvio dello smartworking, mi sono imposta di dedicare almeno un'ora del mio tempo quotidiano al mio benessere fisico, la mattina presto prima di iniziare a lavorare. Mi piace correre per scaricare l'energia e in questo periodo di isolamento e quarantene prolungate la corsa mi aiuta parecchio a sentirmi bene e a… Continua a leggere Purché rimaniamo come pecore e agnelli

*Vita da mamma

La lista della spesa ai tempi della quarantena fiduciaria

Patatine Puff Patatine Puff Biscotti Ringo Patatine Puff Brioches al cioccolato Brioches alla marmellata Biscotti Gocciole Patatine Cipster Biscotti Ringo Spinacine Chiunque, di fronte al nastro della cassa del supermercato, esclamerebbe: "It's a party?". (Certo, un party senza alcolici e, a dirla tutta, senza alcuna bibita). Solo alcune mamme potrebbero, invece, rispondere prontamente e senza… Continua a leggere La lista della spesa ai tempi della quarantena fiduciaria

*Vita da mamma

Festa della Mamma .. And the winner IS…

Dopo quasi 12 anni di Mammitudine ho letto e ascoltato tante frasi dedicate alla Mamma il giorno della nostra festa. Alcune mi hanno strappato una lacrima, altre un sorriso e tutte sono sempre state decisamente apprezzate. Quest'anno, però, lo scettro per la più azzeccata e fantasiosa frase per la festa della mamma va a Seba,… Continua a leggere Festa della Mamma .. And the winner IS…

Le mie storie

Come ai tempi di Drop

Avevo otto anni quando mio padre, da sconosciuto di casa, divenne per me una figura affettiva a tutti gli effetti. Cominciai sempre più spesso, dopo il nostro impacciato primo incontro, a cercarlo per assaporare di nuovo quella sensazione che era un mix di calore e complicità. A quei tempi lui era molto impegnato con la… Continua a leggere Come ai tempi di Drop

*Vita da mamma

Che fine ha fatto il Paroliere?

Non posso dire di averci giocato da bambina, anzi, forse l'ho scoperto anche un po' troppo tardi, quando ero ragazza e già andavo in vacanza con gli amici, ma ho sempre trovato il Paroliere un gioco intelligente e divertente (senza contare che ricordo un Capodanno in cui, complice qualche bicchiere di troppo, ci abbiamo giocato… Continua a leggere Che fine ha fatto il Paroliere?

Le mie storie

Il giorno in cui conobbi mio padre

Da piccola, mio padre non lo conoscevo. Sempre occupato col suo lavoro (un'attività in proprio che lo portava lontano da casa dalla mattina alla sera) e con la sua passione per il calcio (durante il weekend allenava i giovanissimi che si approcciavano al calcio), era per me un'entità astratta, un semi sconosciuto che ogni tanto… Continua a leggere Il giorno in cui conobbi mio padre

*Vita da mamma

Lo sguardo del padre

mammagisella

Lo riconosci a distanza lo sguardo del padre.

Ti sembrerà uno sguardo complesso, sfuggente o assurdo, dipende, ma una cosa è certa: lo sguardo del padre è decisamente differente da quello della madre.

Tante volte ha a che fare con il fatto che si rivolga a un figlio maschio piuttosto che a una figlia femmina. In quel caso lo sguardo assume sfumature diverse e può essere più o meno morbido, complice o severo.

Al di là di questo,lo sguardo del padre è sempre e altrettanto avvolgente. E parte dalla consapevolezza profonda di essere nettamente diverso da quello materno.

Quasi a dire: “È vero, rimango un passo indietro rispetto a lei, eppure, credimi, quanto ci sono dentro anch’io in questa cosa qua!”.

Quello che più mi colpisce, però, è lo sguardo del padre verso i suoi figli ormai adulti. Troppo semplice, infatti, parlare dello sguardo carico di orgoglio, amore, tenerezza, innamoramento…

View original post 406 altre parole

*Vita da mamma

Una lezione di marketing strategico: il fenomeno L.O.L. Surprise!

So che chi non ha a che fare con delle bambine (che siano figlie, nipoti, cuginette, alunne) lo ignora, ma esistono delle mini doll, delle bambolette per capirci, che sono il sogno di tutte le bambine e l’incubo di tutti i genitori (e nonni, zii, zie, baby sitter...). Sto parlando delle LOL, che altro non… Continua a leggere Una lezione di marketing strategico: il fenomeno L.O.L. Surprise!

Riflessioni semi serie

8 marzo. C’è poco da festeggiare

Il titolo di questo post potrebbe trarre in inganno. Potrebbe far pensare a una critica femminista all'8 marzo che viviamo, a una disquisizione sulla realtà femminile e sulle conquiste o non conquiste sociali delle donne nel 2021, o anche a un vago polemizzare sui femminicidi che si stanno attestando, in tempi di pandemia, su quota… Continua a leggere 8 marzo. C’è poco da festeggiare

*Vita da mamma

Il ritratto della mamma. Differenze di genere

Dopo quasi sei mesi ritorniamo a mangiare al ristorante giapponese del nostro cuore. I vari lockdown e le strette alla ristorazione ci hanno allontanato da lui per molto tempo, ma qualche giorno fa abbiamo scelto di ritornarci. Abbiamo trascorso tantissimi pranzi in questo locale sulle rive del lago. I gestori hanno visto i nostri bimbi… Continua a leggere Il ritratto della mamma. Differenze di genere